sabato 12 gennaio 2013

Bagna Caoda



Simbolo dell'amicizia, dell'allegria e soprattutto del Piemonte...la BAGNA CAODA - o salsa calda - è un piatto che è stato rivalutato molto negli ultimi anni, tanto da trovarlo in numerosi ristoranti tipici e trattorie piemontesi. Armatevi di coraggio e di un pacco di mentine per il giorno successivo...ma è assolutamente da provare!!!!!

INGREDIENTI x 4 persone

400 gr di acciughe sotto sale
1 bicchiere di aceto
3 teste d'aglio
olio evo q.b.
2 bicchieri di latte
1 confezione di panna da cucina
peperoncino
tanti tipi di verdure pulite, a volontà

Lasciate le acciughe a bagno qualche ora nell'aceto e poi pulitele bene, sotto l'acqua.
A parte pulite l'aglio e togliete l'anima interna, fatto questo, mettetelo tutto a bagno in un recipiente con il latte per qualche ora, per far si che sia più digeribile alla fine della preparazione.
A questo punto buttate via quel latte e mettete l'aglio con del nuovo latte fresco in un pentolino di coccio, aggiungete l'olio e posizionate sul fuoco lento fino a quando l'aglio non sarà cotto, lo capirete perché schiacciando con la forchetta si scioglierà completamente...aggiungete le acciughe e del peperoncino e fate cuocere per 15 minuti circa.
Ora potete passare il composto con il mixer ad immersione, così otterrete una bella cremina densa...aggiungete infine la panna e fate amalgamare bene la salsa per un minuto, e la vostra BAGNA CAODA è pronta!!! Servirla negli appositi contenitori di terracotta chiamati: "Fujot"....caratteristici ed essenziali per mantenerla sempre al caldo, potete vederli nella foto sottostante.



Per mangiarla occorrono ovviamente le verdure d'accompagnamento, possono andar bene: patate bollite, cipolle al forno, sedano, cavolo crudo, finocchi, topinambur, champignon, cardi gobbi e non possono mancare i peperoni...l'elemento fondamentale per il giusto abbinamento alla piemontese.
Possiamo assaporare al meglio questo piatto con vini rossi corposi come Barbera, Nebbiolo o Dolcetto.


Per qualsiasi informazione o chiarimento potete scrivermi nello spazio "commenti" di questo post.
Buon lavoro e buon appetito....







3 commenti:

  1. solo a guardare la ciotola mi viene fame

    RispondiElimina
  2. IO dico che è più indicata una Barbera robusta anche se preferieco un buon dolcetto Il Nebiolo mi sembra un pò sprecato.

    RispondiElimina