domenica 14 dicembre 2014

Baccalà con cipolle stufate

Buona domenica a tutti, questa mattina mi sono dedicata alla preparazione di questo piatto a base di pesce, per la precisione il baccalà! Ho anche preparato per accompagnarlo, un contorno di cipolle stufate.. cotte lentamente per mantenere tutto il sapore ma rendendole molto più digeribili.
Ovviamente il baccalà va ammollato qualche giorno prima per privare tutto il sale usato per la conservazione del pesce stesso.
Vediamo la ricetta...





INGREDIENTI x 2/3 persone

1 filetto di baccalà
3 cipolle
olio evo
pepe
vino bianco
farina 00


Per dissalare il baccalà (per chi non lo sapesse) bisogna innanzitutto lavarlo con acqua corrente, in modo da togliere tutto il sale in eccesso, tagliarlo a pezzi e metterlo in un contenitore ermetico coperto di acqua, deporre in frigorifero e per i successivi tre giorni dovrete cambiare l'acqua almeno due volte al giorno.
Una volta fatta tutta la procedura potete utilizzarlo tranquillamente.
Asciugate i pezzi di pesce con della carta da cucina, togliete la pelle e le lische e infarinateli.
Tagliate le cipolle a fettine sottili e mettetele a stufare in una padella capiente con un filo d'olio e con il coperchio...ogni tanto rigirate, aggiungete del vino bianco, sfumate e ricoprite continuando la cottura a fuoco dolce. Tenete d'occhio le cipolle, aggiungete dell'acqua (poca alla volta) se dovessero risultare troppo asciutte, fino alla fine della cottura....dovranno risultare morbidissime.
In una seconda padella calda e appena unta, aggiungete i filetti infarinati, fate fare una piccola crosticina da tutti i lati facendo attenzione a non farli attaccare perchè sono tenerissimi.
Appena pronti aggiungeteli man mano alle cipolle cercando di amalgamarli delicatamente e fate cuocere per altri cinque minuti in modo che s'insaporiscano!
Non ho aggiunto sale alle cipolle perchè il pesce rimane sempre leggermente saporito.
Una bella macinata di pepe fresco e affrettatevi a gustarvi questo buon piatto!!!
Io ho abbinato un calice di Vermentino della Maremma ma anche un frizzantino secondo e ci sta proprio bene!!!
Buon appetito...





Nessun commento:

Posta un commento